Crostini primaverili con erbe spontanee e uova di quaglia

In questa stagione non mi faccio sfuggire di certo le erbe spontanee commestibili che crescono nei prati. Vi avevo già parlato di quanto per me sia rilassante andare a cercarle e quanto mi appassiona utilizzarle come ingredienti delle mie ricette nel post dove avevo preparato gli gnocchi di ricotta alle erbe di campo.
Le erbe che crescono spontaneamente sono piante umili, povere e forse non più così conosciute come un tempo ma certamente preziose. Le bietoline di campo, il tarassaco – colto prima della fioritura altrimenti perde la sua tenerezza, l’erba schioppettina, le ortiche, sono solo alcune delle più comuni.
In questo periodo le si possono trovare nella loro massima tenerezza perché si sono da poco affacciate ai campi.
Ne ho colte diverse in questo week end trascorso in montagna e le ho subito utilizzate in alcune preparzioni che condividerò su queste pagine. Oggi la prima, semplice e veloce: dei crostini di pane nero, fatto con farine povere, erbe di campo e uova di quaglia. Un finger food da aperitivo o un piccolo antipasto.
Se vi piace il formato ma non avete le erbe spontanee, potete utilizzare delle bietole o meglio ancora degli asparagi.
www.qb-quantobsata.blogspot.it

Tempo di preparazione: 15 minuti
Tempo di cottura: 10 minuti circa
Per 10 crostini

INGREDIENTI
10 fette sottili di pane nero (circa 0,3 mm)
5 uova di quaglia
30/40 gr di erbe di campo
Qb sale
Qb pepe
Qb. olio Evo
Q.b. timo

PREPARAZIONE
1. In una piccola pentola mettere le uova di quaglia, ricoprire con l’acqua e portare a bollore. Far cuocere ancora 3/4 minuti. Scolare e sciacquare con dell’acqua fredda. 
2. Sgusciare le uova, tagliare a metà e metterle da parte.
3. Lavare e pulire le erbe di campo e metterle in una pentola anti aderente. Coprire con un coperchio e lasciar cuocere per circa 8/10 minuti. Devono risultare appena tenere. 
4. Preriscaldare il forno a 180° in modalità grill.
5. Scolarle le erbe dalla loro acqua di cottura e sminuzzarle con un coltello.
6. In una pentola antiaderente, far scaldare un filo d’olio e far saltare le erbe. Insaporire con sale, pepe e con il timo.
7. In una teglia da forno disporre le fette di pane e far scaldare sotto il grill per circa 4 minuti o fino a quando non diventano croccanti.
8. Comporre i crostini disponendo su ogni fetta di pane le erbe e metà uovo. Servire con un filo d’olio e ancora del timo.
TIPS
– Le erbe di campo possono essere sostituite con verdura di stagione. Un’alternativa interessante è certamente con degli asparagi.
– Ottimi serviti caldi o tiepidi, ma buoni anche a temperatura ambiente.
Buon pranzo e buona domenica!
Barbara
Condividi questo articolo...
4 Commenti
  • Giulia
    Pubblicato alle 13:54h, 19 aprile Rispondi

    Anch'io come te amo raccogliere le erbe spontanee, e all'arrivo della primavera mi piace andarle a raccoglierle e poi utilizzarle nei miei piatti. L'idea dei crostini è semplice ma molto sfiziosa: proverò di certo
    Buona domenica

  • speedy70
    Pubblicato alle 22:42h, 21 aprile Rispondi

    Adoro queste erbette e sono anche molto salutari, brava!!!

  • Erica Di Paolo
    Pubblicato alle 06:25h, 22 aprile Rispondi

    Io non ho l'abitudine di cogliere le erbe di campo, tanto da non essere in grado di riconoscere qualcosa in più del tarassaco e delle ortiche (che, però, non colgo). E' un tassello che manca al mio percorso conoscitivo. Chi lo sa, magari un giorno recupererò!! Intanto mi gusto il tuo crostino deliziosissimo (pane nero, wowww!!).
    Un bacione tesoro.

  • Silvia A.
    Pubblicato alle 07:15h, 22 aprile Rispondi

    Cara barbara buongiorno!! Hai fatto bene ad approfittare di passeggiate in montagna per raccogliere queste erbe, se si ha la possibilità di andar via dalle città o dal traffico, tutto di guadagnato! L'idea dei crostini veloci e spezzafame è fantastica!! a presto e un bacione

Commenta l’articolo

Seguimi su Instragram