Burger buns al carbone vegetale

Il pane dell’hamburger fa la differenza: deve essere buono, soffice ma allo stesso tempo compatto, deve sapere accogliere il ripieno esaltandolo senza rompersi in mano o inzuppasi troppo.
Sono molto critica nei confronti dei burger buns ma questa ricetta ha le caratteristiche per essere vincente. Sono partita da una versione al carbone vegetale, ma per ottenere la versione classica bianca, bisogna solo ometterlo senza modificare gli altri valori.
www.qb-quantobasta.blogspot.it - Mini burger buns
Tempo di preparazione: 30 minuti + tempo di lievitazione
Tempo di cottura: 10 minuti
INGREDIENTI

300 g Farina 00 
150 g Farina manitoba
180 gr Acqua 
30 g Zucchero
30 g Burro
6 g Carbone vegetale
1 bustina di Lievito di birra secco non vanigliato
1 Uovo
1 tuorlo 
1 cucchiaini da tè di Sale
Qb semi misti o semi di sesamo

PREPARAZIONE
1. Nella planetaria, o in una ciotola, mettere le due farine
setacciate, lo zucchero, il lievito, il carbone vegetale e con l’aiuto di un cucchiaio mescolare bene il composto.
2. Aggiungere il burro a temperatura ambiente, l’uovo e l’acqua che dovrà essere tiepida. Impastare il composto con la planetaria (gancio per impasto) prima a velocità ridotta e poi media. Impastare per circa 10 minuti, aggiungere il sale, lavorare ancora 10 minuti con la planetaria e finire di impastare a mano. Se non avete la planetaria va benissimo impastare a mano, ci vorrà solo un pochino in più di tempo. Il risultato dovrà essere una pasta omogenea ed elastica e liscia alla vista.
3. Coprite la ciotola con la pellicola trasparente e lasciar lievitare l’impasto per almeno circa 3 ore, fino a quando il volume non sarà raddoppiato. 
4. Trascorso il tempo, riprendere l’impasto e porzionarlo in pezzettini da 30 grammi ciascuno se volete ottenere dei mini burger – ne usciranno circa 25 – o fino a 75/80 grammi se volete dei panini più grandi – ne verranno circa 10.
5. Lavorare ogni pezzettino fino ad ottenere una pallina  dalla superficie liscia; appoggiarle su una teglia ricoperta da carta forno, tenendo almeno 3 cm di distanza tra una pagnottella e l’altra. Spennellare con il tuorlo sbattuto con due cucchiaini di acqua e ricoprire con i semi misti precedentemente tostati. Coprite con carta forno e fate riposare circa un’ora.
6. Trascorso il tempo infornare a forno caldo a 170° in modalità statico per circa 10/15 minuti.
7. Sfornare e far raffreddare su una gratella per evitare che il fondo diventi molle e spugnoso.

Et Voilà!

www.qb-quantobasta.blogspot.it - Mini burger buns

TIPS:
– L’impasto si può preparare anche la sera prima e si può far riposare tutta la notte in ambiente fresco.
– Si possono conservare in freezer e fatti scongelare a temperatura ambiente all’occorrenza. Si conservano per circa due mesi.

Buon week end!
Barbara

Condividi questo articolo...
2 Commenti
  • Erica Di Paolo
    Pubblicato alle 08:29h, 18 gennaio Rispondi

    Da quando ho scelto di eliminare farine e ingredienti raffinati ho capito che sarebbe stato molto difficile fare lievitati perfetti. Da quando mi hanno tolto, per esigenze nutrizionali, le farine che utilizzavo per i miei lievitati, lasciandomi sono l'accesso a quelle deboli come quelle di cereali, ho avuto la certezza che avrei dovuto rinunciare a molto. Ecco un esempio ^_^
    Ma vivo la tua soddisfazione nelle tue stesse parole. E magari ci provo, a modo mio, seppur non sia una grande intenditrice di burger buns ^_^
    Un bacione mia bella Barbara.

    • Barbara Gallazzi
      Pubblicato alle 10:58h, 31 gennaio Rispondi

      Grazie Erica cara! :)Saresti in grado di creare qualunque cosa con le tue manine, la tua creatività e la tua sensibilità. Chi ti conosce sa che non sono di certo le farine raffinate a fermarti..li sapresti reinventare, ancora più buoni che in questa versione! Un bacio grandissimo.. 🙂

Commenta l’articolo

Seguimi su Instragram